X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

ASSEGNAZIONE LOCALI PROGETTO CENTRIAMO

02/06/2015 : 19:50

 

Graduatoria progetto “CentriAMO”
locale
aggiudicatario
Punt.
Locale di Viale XX Settembre 51 (ora Via degli Anguillara 51)
Sig.ra Biscaioli Diana
80
Locale Via XX Settembre 42 (ora Via degli Anguillara 42)
Sig.re Ancarani Arnaldo
64
Locale Via degli Anguillara nr.40
 
Non richiesto*
 
 
 * possibilità di assegnarlo agli altri partecipanti secondo l’ordine della graduatoria, che non siano risultati già assegnatari di un locale;;
 
Determinazione progetto Centriamo
 
 
 “CentriAMO, Valorizzazione del centro storico” è un progetto finanziato dal Comune di Capranica. Il progetto, ha l’obiettivo di rigenerare da un punto di vista sociale e commerciale il centro storico di Capranica.
L’idea è nata da una due semplici constatazioni: troppi e in continuo aumento sono i locali sfitti nel centro storico. Oramai, essi, sono solamente un costo in termini di tasse e manutenzione per i proprietari. Dall’altra un possibile investitore non è attratto dal quartiere, oramai diventato un luogo di semplice soggiorno. Investire in un’attività commerciale e/o microimprenditoriale da ubicare nel centro storico non stimola l’interesse di giovani e non. Attualmente è un investimento nel deserto commerciale e sociale.
Il progetto intende mettere in rete queste due realtà per rilanciare il nostro centro storico. Riportare quest’ultimo al centro della vita quotidiana capranichese e inoltre, permettere ai proprietari di locali sfitti di ottenere un beneficio di lungo periodo e offrire a startupper capranichesi e non con idee innovative e sostenibili possibilità per l’autoimpiego.
Cosa proponiamo?
Ai proprietari di locali sfitti, i quali oramai hanno locali nel centro storico che sono solo un costo (vedi imu, tares, etc.) di mettere a disposizione del progetto il proprio immobile. Unica condizione a loro carico: i primi due anni di occupazione del locale saranno in comodato d’uso gratuito. Inoltre verranno effettuati lavori di adeguamento degli ingressi e degli interni fino ad un massimo di € 2.500,00
Agli artigiani con idee innovative. I locali reperiti e messi a disposizione dai proprietari che aderiranno al progetto verranno messi a bando di idee micro imprenditoriali innovative. Un bando che sarà aperto a tutti coloro che hanno manifestato interesse ad aprire un locale artigianale/commerciale. 
I vincitori riceveranno:
-  2 anni di fitto gratuito del locale;
- sostegno alla comunicazione, promozione e marketing.
Inoltre, tutte le attività vincitrici del bando entreranno a far parte di un centro microimprenditoriale
 
Cosa ci guadagna l'investitore?
In primo luogo non è più un investimento nel deserto. In quanto apre lo stesso giorno, nello stesso posto, all’interno di “un sistema di attività microimprenditoriali innovative”, sotto uno stesso brand turistico-imprenditoriale. Un centro microimprenditoriale diffuso innovativo e sostenibile in una zona di rilevanza storico-turistica che, attualmente, non attrae investimenti.
E' avvantaggiato perché il progetto mettendo sotto uno stesso comune denominatore tutte le attività microimprenditoriali, con la realizzazione di un brand unico, di un sito web turistico-imprenditoriale, cura il lancio, lo sviluppo e la promozione continua del sistema di microimprese. Non è più il singolo imprenditore ad aprire, ma è il centro storico a (RI)aprire. Ed apre per portarci gente, per ricreare un contesto sociale, economico e turistico vivo e vissuto.
 
Il proprietario del locale sfitto cosa ne guadagna?
Se il centro storico continuerà a versare in uno stato di abbandono, il proprio locale resterà sfitto per lungo tempo; dunque sarà sempre e solo un costo. Potrà fittarlo per brevi lassi di tempo, ma poi l'attività chiuderà perché sola e isolata nell’abbandono commerciale e turistico. Se il centro storico produce, invece, se l’attività microimprenditoriale, già dall'apertura, è inserita in un sistema di attività, sarà destinata a durare con relativi benefici per il proprietario.
 
 

 

Ultimo aggiornamento: 02/06/2015 - 19:55

Notizie 2014

Comune di Capranica C.so Francesco Petrarca, 40 - CAP 01012 - tel. 0761.66791 - fax 0761.6679232 PEC: comunedicapranica@legalmail.it
Realizzato con Simpleditor 1.7.5