CONFERMA ISCRIZIONI A.E. 2022/2023 ASILO NIDO COMUNALE “L’ALBERO DEI COLORI” – SCAD. 25/05/2022

SI COMUNICA AI GENITORI DEI BAMBINI GIÀ FREQUENTANTI L’ASILO NIDO COMUNALE CHE DOVRA’ ESSERE PRESENTATA ENTRO IL 25.05.2022 LA DOMANDA PER LA CONFERMA DI ISCRIZIONE DEL PROPRIO FIGLIO ALL’ANNO EDUCATIVO […]

Esplora contenuti correlati

12 NOVEMBRE: ATTENTATO DI NASSIRIYA

12 Novembre 2021

Attentato di Nassiriya, il 12 novembre 2003 il “ground zero” degli italiani.

L’anno è il 2003. Il giorno, il 12 novembre. L’ora le 10,40 di Nassiriya, le 8:40 da noi. L’anno, il giorno e l’ora in cui la guerra torna inaspettata nelle case degli italiani.
Andrea Filippa, il Carabiniere di guardia all’ingresso, spara e uccide due kamikaze impedendo che il camion esploda all’interno, ma la deflagrazione fa saltare in aria il deposito munizioni. Un inferno di polvere, fuoco e sangue là, dove c’era un parcheggio, si apre un grande cratere.

Nell’attentato morirono 19 italiani: 12 carabinieri, 5 soldati e due civili.

I CADUTI DI NASSIRYA
PIETRO PETRUCCI: 22 anni di Casavatore (Napoli), caporale dell’Esercito;
DOMENICO INTRAVAIA: 46 anni, di Monreale, appuntato dei CC in servizio al comando provinciale di Palermo;
ORAZIO MAJORANA: 29 anni, di Catania, Carabiniere scelto in servizio nel battaglione Laives-Leifers in provincia di Bolzano;
GIUSEPPE COLETTA: 38 anni, originario di Avola (Siracusa) ma da tempo residente a San Vitaliano, in Campania, Vice Brigadiere in servizio al comando provinciale di Castello di Cisterna (Napoli);
GIOVANNI CAVALLARO: 47 anni, nato in provincia di Messina e residente a Nizza Monferrato, Maresciallo in servizio al comando provinciale Carabinieri di Asti;
ALFIO RAGAZZI: 39 anni, maresciallo dei carabinieri in servizio al Ris di Messina;
IVAN GHITTI: 30 anni milanese, carabiniere di stanza al 13/mo Reggimento Gorizia;
DANIELE GHIONE: 30 anni, di Finale Ligure (Savona), maresciallo dei carabinieri in servizio nella compagnia Gorizia;
ENZO FREGOSI: 56 anni, ex comandante dei NAS di Livorno dove viveva con la famiglia;

ALFONSO TRINCONE: 44 anni, era originario di Pozzuoli (Napoli) ma risiedeva a Roma, sottufficiale era in forze al NOE, il Nucleo operativo ecologico che dipende dal Ministero dell’Ambiente;
MASSIMILIANO BRUNO: 40 anni, maresciallo dei carabinieri di origine bolognese, biologo in forza al Raggruppamento Investigazioni scientifiche (Racis) di Roma viveva con la moglie a Civitavecchia;
ANDREA FILIPPA: 33 anni, torinese, carabiniere dall’età di 19. Prestava servizio a Gorizia presso il 13° Battaglione Carabinieri;
FILIPPO MERLINO: 40 anni, originario di Sant’ Arcangelo (Potenza). Con il grado di Maresciallo comandava la stazione dei Carabinieri di Viadana (Mantova);
MASSIMO FICUCIELLO: 35 anni, tenente dell’esercito, figlio del Gen. Alberto Ficuciello;
SILVIO OLLA: 32 anni, dell’isola Sant’ Antioco (Cagliari), Sottufficiale in servizio al 151° Reggimento della Brigata Sassari;
EMANUELE FERRARO: 28 anni, di Carlentini (Siracusa), caporal maggiore scelto in servizio permanente di stanza nel 6° Reggimento trasporti di Budrio (Bologna);
ALESSANDRO CARRISI: 23 anni, di Trepuzzi (Lecce), caporale volontario in ferma breve, anche lui in servizio nel 6/o Reggimento trasporti di Budrio.
Nell’attentato sono stati coinvolti anche due civili: l’aiuto regista STEFANO ROLLA, 65 anni di Roma e di MARCO BECI, 43 anni, funzionario della
cooperazione italiana in Iraq.

Domani Sabato 13 novembre alle ore 10:00 la cittadinanza è invitata a partecipare alla “Commemorazione dei caduti di Nassiriya” che si terrà presso Piazza Don Milani (Caserma del Carabinieri).

Condividi: