Esplora contenuti correlati

10 CONSIGLI SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA IN VACANZA

7 Agosto 2019

Fare la raccolta differenziata anche se sei in vacanza è un dovere civile e morale. Sole, mare, relax e raccolta differenziata sono cose che possono e devono convivere. Anche quando siamo lontani da casa, dobbiamo mantenere le buone abitudini, rispettosi dell’ambiente e delle regole.

Ecco 10 consigli per comportarci da persone civili anche quando siamo in vacanza:

  1. Prima di partire, consuma tutto quello che hai nel frigo e nella dispensa di casa. Occhio alla data di scadenza! Non mandare a male niente. Regala quello che non consumi al vicino di casa o a qualche amico. Te ne saranno grati!
  2. Prima di partire, o non appena arrivato, informati sulle modalità di raccolta dei rifiuti nel luogo di villeggiatura. Potrebbero, con molta probabilità, essere diverse da quelle di Capranica a cui ti sei abituato. Niente paura! Se non c’è il porta a porta, esisteranno sicuramente i contenitori stradali differenziati (campane per il vetro, cassonetti per la plastica e la carta). Perché non usarli correttamente?!
  3. Sia che tu abbia scelto una casa, una stanza d’albergo, un residence, un camping o altro, predisponi un punto di raccolta differenziata domestico con buste e oggetti di fortuna (secchi, scatole di cartone, ecc.). Sarà più semplice disfarsi correttamente dei rifiuti se sai già dove buttarli!
  4. Usa le stesse modalità di conferimento di quando sei a casa per gettare correttamente i rifiuti nei contenitori stradali: carta sfusa, vetro sfuso, plastica in sacchi. E i metalli (lattine, barattoli, carta stagnola ecc) dove li butto? O con il vetro o con la plastica o a parte, dipende dal luogo. Leggi sempre le etichette appiccicate sui contenitori oppure chiedi alle persone del posto.
  5. Preferisci sempre stoviglie lavabili al posto di quelle usa e getta (anche compostabili!) e avrai solo che vantaggi:
    • meno rifiuti produci → meno volte dovrai uscire di casa alla ricerca di un cassonetto;
    • meno rifiuti produci → meno sacchi acquisti + risparmi €
    • meno ricorri all’usa e getta + risparmi €€
  6. Riduci lo spreco alimentare cucinando le giuste porzioni e conservando gli avanzi per il giorno dopo. Questo è un buon modo per risparmiare €€€ e non produrre inutili rifiuti.
  7. Raccogli gli scarti alimentari all’interno di un contenitore areato (sottolavello) e ne favorirai la disidratazione e la riduzione di peso senza rischiare che marciscano ed emanino cattivi odori.
  8. In spiaggia, raccogli i tuoi rifiuti e portateli a casa. Potrai così dividerli, gettarli nel giusto contenitore e garantire ad essi nuova vita.
  9. Evita di acquistare oggetti troppo imballati. Preferisci sempre cose sfuse.
  10. Non abbandonare mai un rifiuto per strada, nemmeno in prossimità dei cassonetti. Non gettare niente dal finestrino, neppure una cicca. Abbandonare un rifiuto è un reato perseguibile penalmente. Perché inquinare l’ambiente dove viviamo e complicarci inutilmente la vita da soli?!
Condividi: