Esplora contenuti correlati

NUOVE DISPOSIZIONI DAL 18 MAGGIO

17 Maggio 2020

SPOSTAMENTI

Sono consentiti gli spostamenti all’interno della propria regione di residenza senza autocertificazione, con mezzi propri e pubblici.
Rimangono vietati gli spostamenti fuori regione ad eccezione che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. Sempre consentito il rientro al proprio domicilio, abitazione o residenza, anche al di fuori della regione in cui ci si trova.

ATTIVITÀ ECONOMICHE CONSENTITE:

commercio al dettaglio in sede fissa , compresi centri commerciali e outlet;
commercio su aree pubbliche (mercati, posteggi fuori mercato e chioschi);
attività artigianali;
servizi di somministrazione di alimenti e bevande;
attività di servizi della persona (a titolo esemplificativo barbieri, parrucchieri centri estetici, centri tatuatori e piercing), con l’esclusione delle attività di gestione di bagni turchi, saune e bagni di vapore;
agenzie di viaggio.

Le attività devono svolgersi nel rispetto dei contenuti delle Linee di indirizzo per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive elaborate dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni.

La chiusura delle attività commerciali è prevista non oltre le ore 21:30 fatta esclusione delle farmacie, parafarmacie ,
aree di servizio, servizi di somministrazione di alimenti e bevande sul posto o da asporto.

ATTIVITÀ SPORTIVE CONSENTITE:

attività sportive individuali, anche presso strutture e centri sportivi, nel rispetto delle misure di sanificazione e distanziamento fisico tra gli atleti , nonché tra atleti, addetti e istruttori, con esclusione di utilizzo degli spogliatoi, piscine, palestre, luoghi di socializzazione;
attività nautica di diporto;
– pilotaggio di aerei ultraleggeri;
– attività di pesca nelle acque interne (fiumi, laghi naturali e artificiali) e in mare (sia da imbarcazione che da terra che subacquea);
– attività di allenamento e di addestramento di animali in zone ed aree specificamente attrezzate, in forma individuale da parte dei proprietari o degli allevatori e addestratori;
apicultura;
– caccia selettiva delle specie di fauna selvatica allo scopo di prevenire ed eliminare gravi problemi per l’incolumità pubblica.

Condividi: