Prevenzione Incendi 2023

Dettagli della notizia

Si comunica che è stata pubblicata l'ordinanza per l’applicazione delle misure di prevenzione legata al rischio di incendi boschivi durante l’estate.

Data:

24 Maggio 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

Si comunica che è stata pubblicata l'ordinanza per l’applicazione delle misure di prevenzione legata al rischio di incendi boschivi durante l’estate. Dal 15 giugno al 30 settembre in tutte le aree del Comune a rischio di incendio di vegetazione o di incendio boschivo e nelle aree immediate adiacenti è vietato:
    t
  • accendere fuochi di ogni genere;
  • t
  • bruciare residui vegetali, agricoli e forestali;
  • t
  • far brillare mine o usare esplosivi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli; usare motori, fornelli o inceneritori che producano faville o brace; aprire o ripulire i viali parafuoco con l'uso del fuoco;
  • t
  • fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese o qualsiasi altro materiale acceso o allo stato di brace e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo immediato o mediato di incendio;
  • t
  • esercire attività pirotecnica, accendere fuochi d'artificio, lanciare razzi di qualsiasi tipo e/o mongolfiere di carta meglio note come lanterne volanti dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici;
  • t
  • fermare o sostare al di sopra di vegetazione secca con mezzi a motore caldo;
  • t
  • transitare e/o sostare con autoveicoli su viabilità non asfaltata all'interno di aree boscate fatta eccezione per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo-pastorali nel rispetto delle norme e dei regolamenti vigenti;
  • t
  • mantenere la vegetazione infestante e rifiuti facilmente infiammabili nelle aree esposte agli incendi, specialmente vicino ad abitazioni e fabbricati.
L’ordinanza inoltre si rivolge: alle società di gestione delle Ferrovie, Anas, gestione servizi idrici, Autostrade, Provincia, Consorzi di Bonifica; ai proprietari di attività commerciali; ai proprietari o affittuari di terreni agricoli; ai proprietari di terreni incolti; agli enti e ai privati gestori della manutenzione, gestione e conservazione dei boschi; ai gestori di aziende per lo stoccaggio.In allegato l’ordinanza.ordinanza n. 45 del 23.05.2023

Ultimo aggiornamento: 24/05/2023, 00:00

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri